Ogni periodo evolutivo ha le proprie caratteristiche e stadi da attraversare per poter giungere a diventare degli uomini e delle donne sereni ed equilibrati.

Ma ogni individuo in via di evoluzione ha bisogno di figure di riferimento a cui guardare, da poter emulare, se necessario, ha bisogno di modelli a cui rifarsi.

Crescere non è mai facile, mentre il corpo, in modo autonomo, si trasforma per trovare il giusto equilibrio, la mente ha bisogno di modelli a cui rifarsi per individuare la strada da prendere e acquisire sicurezza per poterla cambiare, se necessario.

La sicurezza, ecco dove si prende la sicurezza per fare le scelte giuste? Dove si trova la forza per affrontare le difficoltà e gli ostacoli che la vita pone davanti?

Crescere e non sentirsi mai abbastanza…..

Mai abbastanza intelligenti, mai abbastanza volitivi, mai abbastanza piacenti e simpatici, mai abbastanza perseveranti, mai abbastanza……

Durante la preadolescenza e l’adolescenza, si è alla ricerca di approvazione e consenso, di parole rassicuranti che confermino che le scelte che si stanno facendo sono quelle giuste, che le persone che si amano, i propri genitori, sono sempre dalla nostra parte.

Questo vissuto dà la forza ai ragazzi di crescere consapevoli di poter affrontare il mondo e gli ostacoli che incontreranno, con la certezza che cadere non significa essere sconfitti o falliti, ma persone che sanno mettersi in gioco.

Perché questo accada ci vogliono genitori capaci di utilizzare le parole giuste consapevoli che quelle parole faranno la differenza.

Ci vogliono genitori che riescono ad ascoltare senza necessariamente dare consigli ma con il solo desiderio di esserci sempre e comunque.

Ci vogliono genitori che sappiano accettare che il proprio figlio faccia scelte diverse dalle proprie e che non per questo stia sbagliando.

Ci vogliono genitori che possano essere fieri di sentir dire dai propri figli che si sentono forti e che non hanno paura di provare.

Un genitore ha un solo obbligo verso i propri figli: quello di dare loro un paio d’ali in grado di farli volare lontano, verso terre sconosciute, dove incontreranno il loro futuro per sentirsi felicemente realizzati .

Le ali sono l’autodeterminazione, la sicurezza delle proprie forze, la consapevolezza di avere le risorse adeguate ed indispensabili per vivere la vita!

Non sentirsi mai adeguati significa rincorrere un modello lontano dal proprio modo di essere ma che spesso coincide con quello che desidera il proprio padre o la propria madre, nel rincorrere quel modello si perde di vista chi si è e cosa si vuole, in un momento evolutivo in cui la ricerca della propria essenza è il nucleo centrale della ricerca del proprio benessere.

Aiutiamoli a “ sentirsi abbastanza “ e ad essere se stessi!😀