Settembre è arrivato, i genitori già affollano negozi e supermercati per comprare il necessario per la scuola e i ragazzi più grandi sono alle prese con i debiti scolastici.

La scuola diventerà presto “l’argomento “ delle famiglie, il tema di cui parlare e che frequentemente diventerà occasione di scontro e conflitti mentre potrebbe essere un tema che permette il confronto su altri importantissimi argomenti che spesso non si sa come affrontare.

Cominciamo a riflettere su cosa rappresenta la scuola per i vostri figli, attenzione per loro e non per voi!

A scuola ci sono i compagni con cui confrontarsi e ridere insieme!
Con loro si parla di tutto e ci si mette alla prova come persone; il gruppo dei pari è fondamentale per imparare a diventare grandi.

A scuola si incontra la ragazza o il ragazzo per cui batterà forte il cuore e che non farà dormire, che li farà soffrire o che li renderà pieni di felicità!

A scuola si sperimentano i primi successi e i primi fallimenti, entrambi fondamentali perché danno significato alla nuova persona che i ragazzi stanno diventando.

A scuola si vivono le prime grandi ingiustizie della vita, ma la vita è anche questo e per questo è bello viverla, cercando di superare ostacoli fisici ed emotivi che di incontrano lungo il percorso.

Ecco la scuola non è solo il luogo dove di effettuano verifiche ed interrogazioni ma è il luogo dell’incontro con gli altri, è il luogo delle palpitazioni, dei timori, dei successi e degli insuccessi.

È il luogo dove i ragazzi imparano a crescere, spesso tra mille difficoltà ed incomprensioni, altre volte con la certezza che ce la faranno e il desiderio grande di andare avanti.

Altre volte vorranno scappare perché annoiati o derisi dai compagni e incompresi dagli adulti di riferimento, in ogni caso a scuola si vivono gli scenari che la vita ci prospetta e l’atteggiamento con cui la affronteranno darà a voi genitori il senso di come stanno evolvendo.

Non sostituitevi a loro non assecondate il loro desiderio di smettere di lottare aiutandoli a fuggire da situazioni scomode, i problemi si affrontano per trovare la soluzione più adeguata.

Ecco Settembre è il tempo di ripensare alla scuola come al luogo che non solo forma i vostri ragazzi, ma dove loro potranno dimostrare a se stessi che ce la possono fare!

Cominciare bene è importante: riflettete su come affrontate il grande tema “ scuola “ con i vostri figli, alle domande che ponete loro all’uscita dei cancelli, all’atteggiamento positivo o negativo che avrete rispetto al sistema scuola nel suo complesso.

Vi esorto a raccontare sulla pagina i vostri pensieri e le vostre paure sull’argomento in modo da discuterne insieme e snocciolare le varie problematiche.

Una lettura diversa può aiutare veramente.

Vi aspetto!